Terapia di coppia: tutto quello che c’è da sapere

Come funziona, a chi si rivolge, quali sono i suoi benefici

Tutti sanno che le relazioni romantiche sono impegnative. Come le auto, hanno bisogno di una manutenzione regolare per continuare a funzionare bene. Se c’è un problema, è meglio ripararlo al più presto per evitare danni ulteriori, più gravi. Spesso siamo in grado di occuparcene da soli; altre volte, invece, abbiamo bisogno dell’aiuto di un esperto, in questo caso di un professionista specializzato in terapia di coppia.

Che cos’è la terapia di coppia?

La terapia di coppia è un tipo di psicoterapia in base a cui lo psicologo professionista aiuta la coppia a comprendersi meglio, risolvere i conflitti e rendere il rapporto più soddisfacente attraverso specifici interventi terapeutici. La terapia comportamentale può variare in base all’orientamento del terapeuta, ma in generale:

  1. si focalizza su un problema specifico (i.e. problemi sessuali, dipendenza da Internet, intimità, gelosia)
  2. prevede la partecipazione attiva del terapeuta nel trattare la relazione, non i singoli individui
  3. prevede interventi orientati al cambiamento sin dalla fase iniziale della terapia
  4. definisce in modo chiaro gli obiettivi da raggiungere

Cosa aspettarsi 

In genere, le prime sessioni di terapia di coppia iniziano con alcune domande standard sulla storia della relazione, le famiglie di origine, i valori e la cultura di ciascun partner. Il terapeuta provvede quindi a fornire il suo supporto nell’identificare il problema che sarà il focus del trattamento e gli obiettivi da raggiungere. Nelle sessioni successive, aiuta la coppia a comprendere meglio le dinamiche relazionali che danno origine al problema e a comprendere i ruoli di ciascuno nelle interazioni disfunzionali. Questo porta a cambiare la percezione di ciascun partner nei confronti dell’altro e della relazione stessa. 

Cambiare comportamento è un’altra parte fondamentale della terapia. Spesso il terapeuta assegna dei compiti a casa affinché la coppia applichi quanto appreso nella quotidianità. La maggior parte delle coppie trae un grande beneficio dalla terapia, perché impara a comprendere meglio i propri schemi relazionali e a comunicare in maniera più efficiente per risolvere i propri problemi.

Chi dovrebbe farla?

Questo tipo di terapia è adatta a qualunque coppia, a prescindere da età, fase della relazione, e genere. Una coppia che si sta per sposare potrebbe ricorrervi per gestire le aspettative reciproche prima del matrimonio. Una coppia che sta insieme da 25 anni potrebbe sfruttarla per ritrovare romanticismo e desiderio sessuale. La terapia di coppia risolve i problemi in corso, evita che si aggravino o fornisce un check-up alla coppia che è in un momento di transizione e sta accumulando stress. Le problematiche più comuni che si affrontano vanno dal sesso all’infedeltà, dalla gestione delle finanze all’essere genitori, dall’infertilità al distacco emotivo.

Terapia o divorzio?

Se la nostra relazione è incerta, non dobbiamo pensare al divorzio come unica opzione: con la terapia di coppia possiamo salvarla anche se sta andando in pezzi. Se vogliamo rimanere con il nostro partner, vale la pena provarla. La psicoterapia è il modo migliore per ricostruire le fondamenta del proprio matrimonio e capire se il divorzio è effettivamente necessario o meno.

Perché si esita a rivolgersi a un terapeuta di coppia?

Sfortunatamente, molte coppie ricorrono alla terapia quando i danni sono ingenti, ovvero quando gli schemi relazionali disadattivi sono già radicati, il legame emotivo si è indebolito e c’è molto risentimento a causa dei conflitti passati. Secondo alcuni studi americani, la coppia vive in media sei anni di infelicità prima di decidersi a rivolgersi a un professionista della salute mentale. Questo non significa che la terapia di coppia non riesca a risolvere anche situazioni così complicate, ma solo che serviranno più tempo e energie per farlo.

Un altro motivo per cui si è reticenti a fare terapia di coppia è il pregiudizio. Alcuni pensano che serva solo in caso di problemi molto gravi come dipendenze o tradimenti; altri la vedono come un tentativo disperato di salvare qualcosa che è destinato a finire; altri ancora che sia un modo per obbligare il partner a cambiare in quanto fonte dei problemi. Molti ignorano i benefici che questa terapia apporta nei contesti più svariati e di come sia in grado di migliorare la relazione e la salute mentale dei partner.

Terapia di coppia online: i vantaggi

Cozily lavora attivamente per ridurre lo stigma che circonda la psicoterapia, rendendola più accessibile e economica, e questo vale anche per la terapia di coppia. La terapia di coppia online ha molti vantaggi rispetto a quella tradizionale in studio. Innanzitutto, ogni partner ha tempo e spazio per riflettere su quanto è stato detto e elaborare la propria risposta. In secondo luogo, scrivere aiuta a esprimersi meglio, favorendo una comunicazione più onesta e ragionata. I terapeuti di Cozily hanno notato come questo format porti a conversazioni più produttive e a progressi più veloci nel trattamento.

La terapia di coppia online è anche ideale nel caso in cui uno o entrambi i partner fatichino a coordinarsi per fissare una seduta a causa di viaggi di lavoro o orari incompatibili, e nel caso delle coppie con figli, che possono così evitarsi il disagio di trovare qualcuno che badi ai bambini.

Hai bisogno di supporto specifico sul tema affrontato in questo articolo? Scarica subito l'App di Cozily!

Stefano Marina

Specialista in interventi su misura per la persona, approccio dinamico con integrazioni di approcci cognitivo-comportamentale e sistemico-relazionale, target principali sono il giovane adulto e l’adulto, la coppia e la famiglia, i gruppi.

L’App di Cozily può fare per te: una chat anonima con un professionista della materia, direttamente sul tuo smartphone.

Qui sotto i link per scaricarla! I primi 2 giorni conoscitivi sono gratuiti.

×
×

Carrello