Che cos’è il narcisismo patologico?

Come riconoscere un narcisista patologico e come gestire i suoi comportamenti

Il narcisismo patologico è un disturbo della personalità caratterizzato da egocentrismo, mancanza di empatia e una percezione esagerata della propria importanza. Come altri disturbi di questo genere, questa condizione può avere ripercussioni molto gravi sulla vita sociale, familiare e lavorativa. Secondo gli studi dell’Istituto Nazionale della Salute Mentale degli Stati Uniti, circa il 6% degli adulti soffre di questa patologia, più della metà dei quali sono uomini.

Narcisismo patologico: sintomi

Alcuni dei sintomi associati con il narcisismo patologico sono:

  • Credere di essere unici o speciali e di dover frequentare solo persone di questo stesso status
  • Bisogno costante di attenzioni, conferme e apprezzamenti
  • Esagerare nel considerare le proprie capacità e i propri traguardi
  • Sfruttare gli altri per guadagno personale
  • Provare gelosia nei confronti degli altri, o credere che gli altri siano gelosi di noi
  • Mancanza di empatia nei confronti dell’altro
  • Fantasticare in maniera ricorrente ed essere ossessionati da potere e successo
  • Sentirsi in diritto di avere o aspettarsi di ricevere un trattamento speciale

Chi soffre di narcisismo patologico è tipicamente descritto come arrogante, borioso, egoista e altezzoso. Dal momento che si credono superiori agli altri, i narcisisti patologici cercano in tutti i modi di possedere oggetti che rispecchino uno stile di vita di successo. Nonostante abbiano una percezione di sé esagerata, hanno un costante bisogno di apprezzamenti e attenzioni per rinforzare la loro autostima. Di conseguenza, i narcisisti sono di solito molto sensibili alle critiche, spesso viste come attacchi personali.

Narcisimo VS disturbo narcisistico della personalità

Narcisismo è un termine comunemente usato per descrivere le persone che si preoccupano più di loro stesse che degli altri. È importante distinguere tra coloro che hanno una personalità dai tratti narcisisti e coloro che soffrono del disturbo narcisistico di personalità. I tratti narcisisti possono essere comuni a volte, soprattutto durante l’adolescenza, ma questo non significa che si soffrirà necessariamente di narcisismo patologico. 

Narcisismo patologico: cause

Sebbene l’esatta causa sia sconosciuta, gli studi hanno identificato un certo numero di fattori che hanno un ruolo di rilievo nello sviluppo del narcisismo patologico durante le prime fasi della vita. Eccone alcuni:

  • Abusi o traumi
  • Eccessivi apprezzamenti
  • Mancanza di un ambiente che validi in maniera autentica
  • Eccessiva indulgenza dei genitori
  • Genitori inaffidabili

Si ritiene che anche la genetica e la biologia influiscano notevolmente sullo sviluppo di questo disturbo, nonostante le cause esatte siano varie e complesse.

Le tipologie di narcisismo patologico

È scientificamente provato che vi sia una notevole eterogeneità nella manifestazione dei sintomi del narcisismo patologico. Alcuni studiosi suggeriscono che ci siano almeno due sottotipi distinti di questo disturbo:

  • Il narcisismo OVERT è caratterizzato da arroganza, audacia, e grandiosità. Le persone che soffrono di questo tipo di disturbo sono più soggette a mancare di empatia, comportarsi in maniera aggressiva e sfruttare gli altri, oltre che ad attuare comportamenti esibizionisti.
  • Il narcisismo COVERT è caratterizzato da ipersensibilità e atteggiamenti difensivi. Le persone con questo tipo di patologia cercano approvazione, ma se manca, sono pronti a rinunciare alla socialità. Possono anche soffrire di bassa autostima.

Narcisismo patologico: terapie

È importante notare come chi soffre di narcisismo patologico difficilmente cerchi una cura. I soggetti che iniziano la terapia spesso lo fanno perché spinti dalla famiglia o per curare sintomi che derivano dalla patologia, come la depressione.

La terapia può essere particolarmente impegnativa per i narcisisti patologici, perché spesso non vogliono riconoscere di soffrire di questo disturbo.

Ci sono terapie che possono aiutare i narcisisti a riflettere in maniera più approfondita e a gestire meglio i loro comportamenti, oltre che a costruire una percezione di sé più coerente. Tra queste ci sono:

  • la psicoterapia psicodinamica individuale: può curare il disordine di personalità narcisista in maniera efficace, sebbene il processo possa essere potenzialmente lungo e difficoltoso
  • la terapia cognitivo-comportamentale: è spesso efficace nell’aiutare i narcisisti a modificare i loro schemi di pensiero e di comportamento distruttivi. Lo scopo della terapia è di alterare i pensieri distorti e creare un’immagine di sé più realistica.
  • i farmaci psicotropi non sono efficaci per i cambiamenti a lungo termine, ma a volte si utilizzano per curare i sintomi di ansia e depressione.

Come gestire un narcisista patologico

Le persone che hanno una relazione con una persona che soffre di narcisismo patologico potrebbero avere difficoltà a gestire i comportamenti del partner. I narcisisti non hanno un senso di sé coerente, quindi spesso attuano comportamenti di abuso per attirare l’attenzione e ricevere la stima e l’amore degli altri.

Se conosciamo qualcuno affetto da narcisismo patologico, è bene sapere ci sono alcune cose che possiamo fare per comprendere e gestire meglio la nostra relazione con loro.

  • Imparare a riconoscere i comportamenti narcisisti. I narcisisti patologici potrebbero compiere abusi come il gaslighting per manipolare i sentimenti e influenzare le azioni degli altri. Sapere come identificare questi comportamenti è il primo passo per gestirli in maniera efficace.
  • Stabilire dei confini. Non lasciamo che l’altro rivolga la sua rabbia, i suoi abusi e i suoi comportamenti estremi su di noi. Stabiliamo dei limiti e preoccupiamoci di mantenerli, anche se significa dover porre fine alla relazione.
  • Parlarne con gli altri. A volte può essere difficile riconoscere gli abusi in atto all’interno della relazione, soprattutto se li abbiamo normalizzati. Avere amici, familiari o uno psicoterapeuta al nostro fianco può aiutarci a capire meglio le dinamiche della nostra relazione e a capire se il narcisista ha oltrepassato il limite.

Incoraggiare il partner a cercare una cura per la sua condizione è sicuramente uno step necessario, ma teniamo presente che molte persone affette da narcisismo patologico non vogliono farlo. Se il nostro partner rifiuta di farsi aiutare, consideriamo di parlarne noi stessi ad un professionista della salute mentale. Gli psicoterapeuti possono aiutarci a ricostruire l’autostima che la relazione ha danneggiato. 

Hai bisogno di supporto specifico sul tema affrontato in questo articolo? Scarica subito l'App di Cozily!

Oceania Pannone

Specializzata in psicoterapia della famiglia e di coppia, utilizza un modello che connette individuo e relazioni, mondo interno e mondo esterno, comportamenti, significati ed emozioni.

L’App di Cozily può fare per te: una chat anonima con un professionista della materia, direttamente sul tuo smartphone.

Qui sotto i link per scaricarla! I primi 2 giorni conoscitivi sono gratuiti.