La fine di una storia d’amore: come superarla

Perché questa perdita ci fa soffrire così tanto e come riuscire a guardare oltre, concentrandosi su se stessi

Il termine di una storia d’amore è sempre un evento doloroso, per entrambi i partner. In queste situazioni non cessa solo il rapporto con la persona amata, ma si infrangono anche sogni e progetti, dando vita ad un periodo in cui si si sente più o meno come dopo un lutto. Chiaramente le situazioni sono poi variamente variegate: molto dipende dalla natura della relazione, dalla sua durata, dall’intensità del rapporto. In ogni caso dopo la fine di una storia importante ci si sente vuoti, inutili, a volte anche indesiderati. Il partner che ha favorito la chiusura avverte un dolore simile, in quanto anche per lui si tratta di un fallimento, di ripartire da zero.

Perché ci si lascia

I motivi per cui un rapporto termina sono i più svariati possibili; alla base c’è comunque una mancanza di quell’affetto, di quello spunto che ha dato vita alla storia d’amore. Ci sono persone che arrivano alla rottura in modo immediato e rapido, quasi come un fulmine a ciel sereno. Altre invece giungono alla fine di una storia dopo vari tentativi di rappacificazione, di compromessi e di litigi. Le motivazioni che portano a lasciarsi possono essere dovuti a moltissime cause, la vita è un percorso non lineare, quando la storia di due persone non percorre più binari vicini può capitare che non si trovino più motivazioni per continuare la strada insieme, semplicemente perché i desideri per il futuro sono mutati in due modi del tutto diversi tra loro.

Lasciarsi può essere positivo

Subito dopo la fine di una storia importante c’è sempre chi ritiene che uno dei due partner, o entrambi, non abbia fatto tutto ciò che era in suo potere per mantenere unita la coppia. Questo può essere vero in alcuni casi, ma molto spesso quando arriva la rottura in una coppia unita da tempo è perché si sono sommate mille cause che hanno portato alla decisione di lasciarsi. Se la rottura è avvenuta sulla spinta di uno solo dei due partner, in molti casi anche chi la subisce passivamente sa in cuor suo che non c’era più molto su cui costruire una vita insieme. In molti casi la rottura diviene necessaria, un evento che consente alla coppia di dividersi, per scegliere strade diverse, come del resto si desiderava da tempo. Ciò non significa che non ci possa essere un nuovo incontro futuro con il partner che si è lasciato, si tratta di separarsi per chiarire meglio i propri desideri e le proprie esigenze.

Come superare la fine di una storia d’amore

Una storia d’amore finisce e ci si sente inutili, vuoti, indesiderati. Se si viveva insieme ci sono anche delle questioni logistiche da sistemare, come ad esempio suddividere gli oggetti raccolti nel corso degli anni, o decidere dove andare a vivere, chi manterrà l’abitazione della coppia, e così via. Ci sono varie strategie che consentono di dare un termine rapido alla sofferenza dovuta ad una rottura amorosa; in linea generale riguardano tutte l’eventualità di dare un termine alla situazione corrente, per dedicarsi ad altro, per continuare con la propria vita senza il partner.

La separazione

Per poter fare in modo che il periodo di lutto conseguente al termine di una storia d’amore finisca in tempi brevi è importante che avvenga una separazione fisica dal partner. Sembra banale, ma molte coppie ormai separate cercano comunque di mantenere buoni rapporti, vedendosi con gli amici comuni, o comunicando con una certa frequenza, ad esempio telefonicamente. Nell’immediato periodo conseguente alla rottura è invece importante evitare di incontrarsi, dividere la propria vita da quella dell’altro. In questo ci possono aiutare anche amici e parenti, evitando di invitarci alla stessa cena, o di chiedere continuamente come stia l’altro. Nel periodo di separazione è importante anche liberarsi degli oggetti che ci ricordano il partner che ci ha lasciati, o che abbiamo lasciato, cercando di passare oltre, di chiudere una porta sul passato. Solo così si può avere una rinnovata fiducia nel futuro, per cominciare a ricostruire la propria vita, magari anche cercando un altro rapporto amoroso. Quando il periodo di lutto è terminato, ovviamente si può ricominciare a vedere l’ex se questo va bene ad entrambi.

Evitare di incolparsi per la “perdita”

Rompere con la persona amata, porre fine ad una storia importante, è come dicevamo sempre un evento doloroso, per entrambi. Spesso ci si incolpa di quanto è avvenuto, si ritiene di non essere persone che possono “meritare” un amore importante, ci si sente non desiderabili o incapaci di mantenere un rapporto duraturo. Questi sentimenti sono negativi, nel senso che ci fanno provare dolore e sconforto; quando si sta cercando di passare oltre è importante immergersi nei propri sentimenti, cercare di capire dove affondano le proprie radici, darsi tempo per meglio chiarire cosa si desidera per il domani. Il senso di colpa spesso affiora, anche in chi è stato lasciato; lo possiamo però considerare anche come una sensazione positiva, nel senso che ci aiuta a focalizzarci su ciò che crediamo di aver “sbagliato”. Cercando dentro di noi potremo capire il perché della fine della storia d’amore, per cercare di lasciarcela alle spalle.

Ripartire da se stessi

I sentimenti negativi, il lutto dovuto alla perdita dell’amato o dell’amata, devono fungere da piattaforma di lancio verso una nuova vita, verso nuove esperienze. È questo il momento per concentrarsi su se stessi e cercare la gratificazione, per cominciare a volersi bene. Concedersi una vacanza, un periodo di rilassamento e meditazione, cominciare un corso che ci interessa, sono tutte situazioni che favoriscono il termine del periodo di lutto post storia d’amore finita. In queste situazioni è bene anche considerare che continuare una storia con una persona che non ci ama, o in una situazione che non ci fa sentire bene, è una soluzione del tutto deleteria. Per molti versi quindi la fine dell’amore ha anche dei risvolti positivi, perché ci ha liberati dalla gabbia che ci stavamo costruendo, con una persona che non era felice stando con noi. Meglio quindi guardare avanti e cercare di stare bene anche da soli.

L’App di Cozily può fare per te: una chat anonima con un professionista della materia, direttamente sul tuo smartphone.

Qui sotto i link per scaricarla! I primi 2 giorni conoscitivi sono gratuiti.

Chiudi il menu