Incontri: pillole per sole donne

Come comportarsi per incontrare le persone migliori ed evitare situazioni sgradevoli

Prima di passare all’articolo, riportiamo sotto il link a Cozily: servizio professionale di chat anonima via App per chi vuole imparare a conoscersi meglio e ha bisogno di gestire ansie e paure legate relazioni e sessualità.

Per le milioni di donne che non hanno la fortuna di incontrare la “persona giusta” per strada o durante i rari momenti di vita sociale, le app di dating online rappresentano la soluzione.

Usiamo tutti i tipi di risorse online per trovare il miglior volo o il miglior ristorante, quindi perché non fare lo stesso per trovare qualcosa di più importante come l’amore? Questo è il ragionamento più comune, che avvicina anche le donne alle app di dating, ma poi cosa succede? Le app diventano frustranti, specialmente per le donne, che (più spesso degli uomini) devono affrontare messaggi sgradevoli, profili fake, truffe e altro ancora.

Questa guida mostra come uscirne vincenti, evitando inutili perdite di tempo o situazioni spiacevoli.

Inizia con un atteggiamento positivo

Quando cerchi un partner in modo tradizionale, hai diversi tipi di stress da affrontare: pressione su come vestirti, qualità del locale dove andare in cerca, grado di affollamento, probabilità di riuscire a parlare con un discreto numero di persone, e così via. Al contrario, inviare un messaggio diretto o filtrare le potenziali persone interessanti attraverso un’app, rende il tutto molto più semplice.

Se sei una donna in carriera, che lavora molto e non ha orari, ecco che le app diventano quasi essenziali per trovare il partner giusto.

Fran Greene, esperto terapeuta e autore del libro “La Bibbia del flirting”, ha dichiarato che le donne, ogni volta che danno per scontate o ritengono frustranti le app di dating, dovrebbero porsi la seguente domanda: “Quanto posso essere fortunata nel cercare l’amore alle 20.30, in tuta e stravolta dalla giornata trascorsa?”.

Proteggi la tua autostima

Preparati mentalmente per il “lato oscuro” delle app di incontri: i messaggi offensivi o sgradevoli e i 2 di picche. Ecco alcune cose da ricordare contro i danni collaterali all’autostima:

  • sei bella anche soltanto perché rimani te stessa;
  • ci sono altre ottime persone che ti vorrebbero incontrare;
  • esistono tattiche da utilizzare anche per avere successo con gli incontri online, ma gran parte della cosa è pura fortuna, spesso basta essere pazienti.
I messaggi sgradevoli aiutano a riflettere sulla persona che li ha mandati: molto probabilmente non hai fatto nulla per meritarli e non significano certo che devi cambiare qualcosa di te stessa; eliminarli e bloccare il mittente può essere la soluzione migliore.

Scegli l’app di incontri che preferisci

Il primo passo per scegliere il sito o l’app migliore è decidere se si desidera cercare il partner in base al colore della pelle, alla religione, allo stile di vita o all’orientamento sessuale. Per fare qualche esempio: “PinkCupid” se sei interessata ad incontrare solo altre donne, “Adotta un ragazzo” se cerchi un uomo in base al suo stile di vita, “JDate” per trovarne uno di fede ebraica, e così via.

Se non hai preferenze, ci sono “Tinder”, “Bumble”, “OkCupid”, “Match.com”, “Badoo” o molti altri.
La maggior parte di questi, per le donne, è gratuita.

Prepara il tuo profilo al meglio

Veniamo alla costruzione del profilo personale, che dovrà necessariamente contenere almeno una foto e qualche informazioni di base. Premesso che non esiste un modo “corretto” per creare il proprio profilo, esistono però alcuni metodi per ottimizzarlo in modo da attrarre le persone migliori.

L’immagine del profilo
Come prima nota, tanto banale quanto spesso dimenticata, il tuo profilo è la prima cosa che altri iscritti vedono; in particolare, l’immagine del profilo spesso vale più di mille parole ed è sostanzialmente ciò che li motiva a scorrere la tua descrizione per scoprire di più. Lavorare su una buona immagine del profilo, di conseguenza, ti darà più opportunità di conoscere altre persone.

Attenzione però: la chiave di tutto sta nell’impostare un’immagine che trasmetta il tuo meglio senza però ingannare il pubblico (e te stessa); di questo parere è anche l’esperto americano di incontri online Jonathan Bennett. Di seguito una selezione dei suoi suggerimenti migliori.

  • Scegli una foto in cui ti stai sorridendo o stai osservando qualcosa con naturalezza. Le pose plastiche, provocatorie e le duckface, cioè quelle smorfie a labbra gonfie, tendono ormai a trasmettere una brutta sensazione.
  • È meglio impostare un’immagine che ritragga solo te. Se ti piace particolarmente una foto con gli amici, assicurati che si capisca chiaramente che sia tu la persona in questione. Nessuno degli amici presenti in foto dovrebbe essere un “ex”.
  • Le eventuali immagini aggiuntive dovrebbero mostrarti in luoghi diversi; ciò mostrerà ai visitatori più lati di te. Magari ti piace fare arrampicata, immersioni, sciare, leggere, guardare un film e così via. Il numero ottimale di foto varia tra 4 e 10, secondo i dati di “eHarmony”, un sito di dating online finalizzato a instaurare rapporti di lunga durata.
  • Una foto scattata da un fotografo professionista è OK come immagine supplementare, ma l’immagine del profilo deve essere più naturale e spontanea.
  • Una foto in cui si indossa un vestito rosso non guasterebbe; alcuni studi, per di più, dimostrano che riesca ad attrarre molti visitatori in modo inconsapevole.
  • Le foto che ritraggono maggiormente il lato sinistro del viso, che presentano paesaggi sullo sfondo e che utilizzano un rapporto di 3: 4 tendono garantire più match.

Il nome utente
Ora veniamo alla seconda cosa a cui si guarda: il nome utente o nickname. È incredibile quanto una parola possa influenzare la percezione dei visitatori. Come avviene con l’immagine, allo stesso modo il visitatore si crea inconsapevolmente aspettative basate sul nickname di una persona ancor prima di visitare la pagina descrittiva.

Di conseguenza, se lo desideri, il tuo nome utente può essere scelto in modo da riflettere una parte di chi sei e di che cosa stai cercando, “informando” in questo modo il visitatore. Ad esempio, il nickname LabradorLover92 potrebbe attrarre un giovane amante degli animali.Di seguito riportiamo un paio di consigli, che non devono essere sottovalutati da parte di coloro che desiderano selezionare in modo più “scientifico” il proprio nome utente.

  • Statisticamente risulta avvantaggiato chi sceglie un nome utente che inizia con una lettera appartenente alla prima metà dell’alfabeto.
  • I nomi che evidenziano caratteristiche fisiche attirano di più gli uomini. Pensa, ad esempio, al nome utente BeautifulRedGirl77: descrive qualcosa di estetico senza essere troppo provocatorio.

Infine, il profilo vero e proprio

Ognuno di noi crea una sorta di “processo di marketing” quando si iscrive ad un’app di incontri. L’immagine del profilo funge da grande cartellone pubblicitario, il nome utente da tag introduttivo, mentre il profilo descrittivo riguarda esclusivamente i visitatori che stanno prendendo seriamente in considerazione il passo successivo. Rimanere onesti nella valutazione di sè è di fondamentale importanza.

“Sii in anticipo su ciò che stai cercando”, suggerisce l’esperta di sessualità Jessica O’Reilly, e prosegue: “Il dating online non è semplicemente un gioco di numeri, quindi non cercare di attrarre qualsiasi uomo. Cerca di attrarre la persona giusta per te e sii sempre onesta”.

Un ottimo profilo richiede solo due paragrafi: uno che spieghi che tipo di relazione stai cercando ed un altro che descriva chi sei. Assicurati che quello che scrivi sia grammaticalmente corretto: errori linguistici sono un pessimo biglietto da visita.

Non ripetere l’errore che tante donne fanno!

Aspettare che l’uomo faccia la prima mossa? Nel dating online è senz’altro un errore. Il fatto che sia solo l’uomo a cercare ed inviare messaggi limita moltissimo la capacità di scelta delle donne, che si trovano semplicemente a rispondere ai primi che le contattano senza valutare in prima persona tutti gli iscritti.

Meglio dare un cenno di assenso ai profili che ti piacciono, senza aspettare soltanto passivamente.

Se non ti senti portata a fare il primo passo, prova le app che ti “obbligano” a farlo in modo divertente, come “Adotta un ragazzo” o “Bumble”.

Dai messaggi al primo incontro

Il passaggio tra la connessione virtuale e quella fisica si costruisce nel tempo, magari cominciando a scambiarsi un contatto poco invasivo come il nickname di Telegram. Conoscersi via chat è senz’altro un primo passo, ma evita di dilungarti troppo nelle conversazioni a schermo: prova a lasciare spazio alla futura conoscenza dal vivo. L’incontro fisico non deve tardare ad arrivare, per evitare che l’uomo cominci a pensare di conversare con un profilo fake.

  • E’ importante organizzare il primo incontro in un luogo dove ti senti sicura e a tuo agio, non troppo affollato ma nemmeno poco frequentato; non puoi mai avere certezze sul tipo di persona alla quale stringerai la mano.
  • Non scegliere un punto di incontro vicino a casa o al tuo luogo di lavoro.
  • Comunica a un amico o ad un familiare che stai andando all’appuntamento.
  • Niente macchina: evita di farti riaccompagnare o di farti passare a prendere.
  • Vai sul semplice: aperitivo in un’ottima location e a prezzi ragionevoli.
  • Vestiti come vuoi, ma evita abiti che attirino troppa attenzione.

Prima di salutarsi

Se senti di aver passato una splendida serata, ottimo! Però trova l’occasione giusta per comunicarglielo, più o meno esplicitamente: un uomo ha bisogno di saperlo a fine serata, sia nel bene che nel male. Il bacio non serve.

Se l’esperienza non è stata delle migliori, meglio evitare di continuare a sentirsi: evita di creare illusioni e sii onesta. Ovviamente, speriamo che si avveri la prima ipotesi!

Sotto trovi il link alla nostra App, che può darti un supporto continuativo e molto valido nella gestione dei rapporti con l’altro sesso, garantendoti l’anonimato.

Buon Dating!

L’App di Cozily può fare per te: una chat anonima con un professionista della materia, direttamente sul tuo smartphone. Sotto i link per scaricarla! I primi 2 giorni conoscitivi sono gratuiti.

Chiudi il menu