Depressione post vacanza: quali sono le cause e come affrontarla

Consigli per ritrovare l’equilibrio dopo le vacanze

Tutti noi attendiamo con impazienza le vacanze. Non vediamo l’ora che sia agosto per tuffarci in mare o in piscina o per passeggiare in montagna, oppure Natale, per divertirci con amici e famiglia e staccare dal lavoro. Quando giungono al termine però, può capitare di non sentirsi rilassati e ricaricati come si vorrebbe, ma malinconici e ansiosi: è quello che succede quando si soffre di depressione post vacanza. Per molti di noi potrebbe sembrare qualcosa di strano, ma secondo uno studio della National Alliance on Mental Illness, ben il 64% degli Americani ne soffre.

Depressione post vacanza: cause

Alcune delle cause più comuni della depressione post vacanza sono:

  • Ritorno alla routine: tornare a adempiere ai nostri doveri quotidiani ci rende ansiosi
  • Rientro in un ambiente di lavoro negativo: facciamo un lavoro che non ci piace o non ci soddisfa e la sola idea di riprendere aumenta il nostro stress
  • Senso di colpa per gli eccessi: abbiamo mangiato o speso troppo o non abbiamo raggiunto i traguardi che ci eravamo prefissati, quindi ci sentiamo frustrati.
  • Aspettative disattese: la vacanza non è andata come ci aspettavamo e questo ci ha reso scontenti.

Consigli per combattere la depressione post vacanza

Come fare dunque a combatterla? Al di là del pianificare il rientro qualche giorno prima, per darci il tempo di riabituarci all’abitudine, dovremmo concentrarci sulla nostra salute fisica e mentale. Ecco alcuni consigli in merito:

1. Seguire una dieta equilibrata e mantenere un ritmo del sonno sano

È più facile gestire tristezza e solitudine se il nostro corpo è in salute. Dopo le vacanze, seguire una dieta equilibrata e dormire a sufficienza la notte sono le cose migliori che possiamo fare per lui. Se facciamo fatica a recuperare il nostro solito ritmo del sonno, cerchiamo di resistere alla tentazione di usare lo smartphone a letto o fare altro che non sia dormire.

2. Meditare

Trovare il tempo per parlare a noi stessi può sembrarci inutile, ma ne vale la pena. Per sconfiggere la depressione post vacanza, prefiggiamoci dei micro-obiettivi concreti e fattibili in modo da ritrovare la motivazione e ricordarci qual è la nostra meta. Praticare la mindfulness in una stanza al buio o utilizzare un’app per la meditazione guidata può aiutarci a ridurre i sintomi dell’ansia.

3. Trovare del tempo per noi stessi

Durante le vacanze, è facile trovare qualcosa da fare che ci distragga dai nostri problemi. Ma una volta tornati a casa, questi si ripresentano e ci fanno sentire ancora più scoraggiati e stressati di prima. Trovare del tempo per prenderci cura di noi stessi può aiutarci a godere dei momenti giusti per noi, in modo che la nostra mente e il nostro corpo abbiano l’opportunità di riposare e rilassarsi. Pensiamoci: occuparci della nostra salute mentale può aiutarci ad affrontare meglio lo stress quotidiano. Se siamo più resilienti, saremo meno soggetti a soffrire di depressione e ansia. Tra i nostri propositi da rientro, includiamo ritagliare del tempo per noi ogni giorno: basta anche una mezz’ora da dedicare a un’attività che ci piace, come giocare ai videogiochi, metterci lo smalto o leggere.

4. Frequentare le persone che amiamo

Avere intorno a noi persone che ci sostengono influenza positivamente la nostra vita a lungo termine e in molteplici situazioni. Gli studi hanno dimostrato come trascorrere del tempo con le persone che amiamo faccia bene alla nostra salute fisica, rinforzando il nostro sistema immunitario e aumentando la nostra longevità. L’interazione sociale ci aiuta inoltre a combattere la solitudine e la depressione post vacanza riducendo lo stress e migliorando il nostro umore. Facciamo una lista delle persone della nostra vita che ci sostengono quando ci sentiamo giù. Poi programmiamo un incontro, una videochiamata o una chat con ognuno di loro. Se ci sentiamo prigionieri della nostra routine, parliamone con amici o parenti. Saranno lieti di poterci aiutare e di ricordarci quanto siamo importanti per loro.

5. Cercare un aiuto professionale

Se ci sentiamo particolarmente depressi dopo le vacanze, ricordiamoci che possiamo sempre cercare un aiuto professionale. Cozily offre una vasta scelta di psicologi professionisti che possono essere contattati con una semplice tap dal nostro smartphone ovunque ci troviamo. Insieme al nostro terapeuta, potremo discutere del problema e trovare la giusta strategia per risolverlo.

Hai bisogno di supporto specifico sul tema affrontato in questo articolo? Scarica subito l'App di Cozily!

Barbara Amarù

Specializzata in Psicoterapia Ipnotica, potenziamento emotivo, cognitivo e comportamentale.

L’App di Cozily può fare per te: una chat anonima con un professionista della materia, direttamente sul tuo smartphone.

Qui sotto i link per scaricarla! I primi 2 giorni conoscitivi sono gratuiti.

×
×

Carrello