5 piccole abitudini che ci rendono infelici

Evita queste cattive abitudini per essere più felice ogni giorno

“Follia è continuare a fare le stesse cose,  aspettandosi un risultato diverso”

Albert Einstein

Se non stiamo attenti, può capitare che le nostre abitudini diventino la causa principale della nostra infelicità, allontanandoci dagli obiettivi che ci siamo posti. Il life coach Tony Robbins è famoso per aver esposto la teoria freudiana alla base della psicologia comportamentale: Perché ci comportiamo in un determinato modo?

Per due motivi, sostanzialmente:

  • Per evitare il dolore.
  • Per provare piacere.

Se provi a pensare alle decisioni che prendi, scoprirai che sono sempre in funzione di una di queste due ragioni. Qualche esempio:
Perché non hai provato a parlare con quella ragazza?
Perché hai mangiato quella fetta di torta al cioccolato?
Perché non sei andato a correre come ti eri promesso?

Dietro a queste decisioni comportamentali ci sono piccolissime abitudini che si sono insinuate nella nostra routine, nelle nostre azioni giornaliere, vocabolario e pensieri. Comportamenti che ci possono lentamente scoraggiare, senza che ce ne accorgiamo. Elenchiamo i 5 più frequenti.

1) Non mantenere le promesse (verso noi stessi e verso gli altri)

Molti di noi sviluppano l’abitudine a mantenere le promesse verso gli altri, ma purtroppo non quelle verso se stessi. Come una specie di regalo di compleanno, ci diciamo sempre di voler fare le cose migliori per la nostra salute ed il nostro benessere ma, passata l’emozione del momento, finiamo per non dare mai seguito a quanto ci siamo promessi. Piano piano ci abituiamo ad agire in questo modo, perdendo progressivamente il controllo dei nostri pensieri e delle nostre azioni. Un buon modo per interrompere quest’abitudine è promettersi un premio per aver portato a termine un obiettivo, riqualificando la mente a piccoli passi.

2) Rimandare la sveglia

“Posso perdere una battaglia, ma non perderò mai un minuto”

Napoleone Bonaparte

Rimandare la sveglia è, senza esagerare, la prima sconfitta della giornata. Perdendo la prima battaglia, ci prepariamo a perderne una serie. Non occorre aggiungere altro.

3) Guardare il telefono prima di dormire

“Ieri una mia amica si è accorta che ho gli occhi verdi: io li ho da sempre così, lei invece aveva il cellulare scarico”

Smartphone a letto? Le ultime ricerche hanno dimostrato che la luce blu emanata dai dispositivi elettronici non solo è causa di insonnia e malessere, ma può anche danneggiare la vista.
Se avete avuto casi di insonnia sempre più spesso, il vostro smartphone potrebbe esserne la causa. La soluzione? Spegnetelo almeno 60 minuti prima di andare a dormire e sviluppate una routine serale. Dormirete meglio e sognerete di più! Anche le ultime funzionalità “anti luce blu” introdotte nei nuovi smartphone non provocano gli stessi effetti benefici del tenerli ben spenti!

4) L’abitudine dell’avrei dovuto, potuto, voluto

“Se ho visto più lontano è perché stavo sulle spalle dei giganti”

Isaac Newton

Il modo in cui diciamo le cose a noi stessi ha un impatto su tutto il nostro sistema di pensiero.
“avrei dovuto farlo…” implica che qualcosa è andato diversamente rispetto ai nostri obiettivi, e perciò ci dobbiamo punire.
“avrei potuto farlo…” implica che abbiamo perso un’opportunità, perciò ci sentiamo frustrati per non aver colto l’occasione e di conseguenza sentiamo di vivere un presente ancora più miserabile.
“avrei voluto farlo…” implica che non eravamo a conoscenza di qualcosa e che le cose sarebbero andate meglio se solo lo avessimo saputo.

Tutte queste frasi indicano la possibilità di un futuro migliore impedendoti di vedere la bellezza del momento stesso. Prova a trattarle come “parole maledette” e a rimuoverle dal vocabolario. Meglio: sostituiscile con la prossima volta lo farò.

5) Dire troppo spesso di sì

“La vita è lunga, se sai farne buon uso”

Seneca

Uno dei problemi della società dei giorni nostri è la FOMO (Fear of Missing out), una condizione psicologica sempre più diffusa: vediamo tutti i nostri amici su Facebook e Instagram che si divertono come non mai mentre noi siamo a casa seduti sul divano a guardare una serie TV. Per questo motivo molto spesso finiamo in un circolo vizioso in cui diciamo “sì” ad ogni invito, anche quando sappiamo che non dovremmo. Gli inviti all’aperitivo, un weekend fuori porta, una festa di compleanno dell’ultimo minuto, gli eventi mondani… rubano il nostro tempo prezioso. Se cambi il tuo significato, cambi il tuo futuro: assicurati di dare la priorità alle cose che rendano felice TE, realizzino i TUOI sogni e obiettivi.
Piccolo consiglio: Nei prossimi giorni, cerca di soffermarti su tutto quello che fai e di capire quante volte ti capita di reiterare queste piccole abitudini.

 

Ti senti infelice e sempre più lontano dai tuoi obiettivi?

Chiarisci i tuoi dubbi, in modo anonimo, con i nostri professionisti qualificati: scarica gratuitamente l’App di Cozily.

 

 

 

L’App di Cozily può fare per te: una chat anonima con un professionista della materia, direttamente sul tuo smartphone.

Qui sotto i link per scaricarla! I primi 2 giorni conoscitivi sono gratuiti.

Chiudi il menu